Pesca di frodo con le reti abusive

La pesca di frodo è stata scoperta dal Corpo Forestale di Venturina insieme alle guardie del Wwf di Piombino una rete da pesca lunga più di 200 metri, collocata da una sponda all’altra del fiume Cornia, nel corso di un controllo sulla pesca sportiva.

I malviventi insospettiti sono spariti

La Forestale, non è intervenuta subito, ma ha atteso che i”pescatori” tornassero per ritirare i pesci, però non è successo e quindi sono intervenuti sequestrando la rete e sporgendo denuncia contro ignoti per i reati commessi. Nella rete da pesca in nylon, vi erano già  rimasti tre pesci, che sono stati regalati ad un centro assistenziale.


La Forestale ha pubblicato il numero di telefono (0565 851356) per chiunque avesse un abuso da segnalare.

Fonte:

Il Tirreno

Leave a Reply